Notice

Chi siamo

 

Da oltre un secolo i fotografi bolognesi hanno documentato con arte e con passione il nostro territorio producendo un ricchissimo patrimonio fotografico di alta qualità e di grande valore storico-documentale ed artistico.
Il prodotto fotografico bolognese è una realtà corposa e vivace che va da Michelini e Poppi, fotografi bolognesi dell’inizio del ‘900, alle foto anteguerra di Camera o dello studio Villani, fino ad arrivare ai moltissimi altri fotografi che hanno operato e continuano a documentare la città e i suoi avvenimenti dal dopoguerra ai giorni nostri. Sfogliare questo repertorio fotografico, sorprendentemente ricco ed eclettico, significa recuperare visivamente la storia di oltre cento anni della nostra società.
Il salvataggio e la valorizzazione di tali preziose testimonianze, che rischiano di disperdersi nella frammentazione di innumerevoli fondi e acquisizioni, in svariati casi - putroppo - extracittadini, è la mission principale dell’Associazione culturale Fotoviva, costituita nel 2007 dopo due anni di esperienze maturate, insieme all’Associazione U.F.O. (Unione Fotografi Organizzati), nella realizzazione di mostre fotografiche, pubblicazioni di cataloghi, corsi didattici, eventi culturali.

Questa operazione nasce dalla volontà di raggiungere l’attenzione e l’interesse, anche dei non «addetti ai lavori», attraverso attività espositive e forme diverse di contatto e collaborazione con fotografi, scuole e  altre istituzioni culturali quali biblioteche, archivi, musei ecc., e all’approfondimento dell'uso del medium fotografico come strumento di informazione e documentazione.

Da oltre un anno ci siamo trasferiti come sede dell’associazione da piazza G. Spadolini 3 a via Collamarini, 8 in locali non sufficentemente spaziosi per mostre e/o esposizioni fotografiche.
Purtroppo una serie di problematiche logistiche non ci ha permesso di riproporre in questo periodo i corsi di fotografia e altre iniziative realizzate negli anni precedenti.
Tuttavia stiamo lavorando per reperire una sede con spazi adeguati così da riprendere nei prossimi mesi i servizi proposti dalla nostra associazione con corsi, mostre, incontri con fotografi e presentazioni di libri fotografici e altre novità.
Nel frattempo anche extra-sede è comunque continuata la nostra mission associativa, con la scoperta e valorizzazione di nuovi archivi fotografici e la realizzazione di volumi e grandi mostre fotografiche (come quella su Lucio Dalla, la storia dei Movimenti Giovanili a Bologna negli anni 80-90 o l'ultima mostra Giuseppe Dozza-La rinascita della città esposta nella Piazza Coperta di Sala Borsa in questo mese di marzo 2015).
Ci scusiamo per questi disguidi e assicuriamo che al più presto ci faremo vivi e vi terremo informati con le nostre newsletters.

La direzione Fotoviva-Casa della fotografia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.